Giocando col puppet tool in After Effects CS3

Written by gantico on . Posted in Tutorial per After Effects

Guru Puppets animazione

Durante l’evento “Arrivano i Guru Video” qualcuno dal pubblico mi ha avvicinato per chiedermi se avevo in programma una demo dello strumento puppet tool di After Effects CS3. La risposta è diventata sì pochi minuti dopo, quando abbiamo iniziato a scattare in sala i personaggi da animare. Mentre Davide Famoso parlava di Encore DVD, Paolo Baccolo era già passato allo scontorno e presto la cartella footage nel mio progetto di After Effects aveva già 4 pupazzi pronti a muoversi come marionette.

[flash http://www.gantico.com/media/2008/02/Guru-Puppets-1200kbps.flv w=640 h=360 f={image=http://www.gantico.com/media/2008/02/guru-puppets-posterframe.jpg}]

Altri formati video:  iPod (17.4Mb) | iPhone (10.7Mb).

L’idea era di mettere insieme i 3 speaker (il sottoscritto, Davide e Paolo) e l’organizzatore dell’evento (Gianmarco Terracciano), ma non ci sembrava carino tirare giù dal palco Davide mentre stava parlando. Per rimediare, alla fine mi sono avvalso della fotografia di Paolo girato di schiena. In pratica gli unici contributi importati in After Effects sono state 4 fotografie, anche se inizialmente avevo una mezza idea di animare tutti in fronte retro.

[flash http://www.gantico.com/media/2008/02/tiz-puppet-test.flv w=240 h=180 f={image=http://www.gantico.com/media/2008/02/tiz-puppet-test.jpg} style={float:left;margin: 0px 10px 0px 0px}] Un piccolo test con Tiziano Fruet sembrava funzionare, ma trascurando il fatto che avrei dovuto animare 8 personaggi invece che 4, mi è sembrato più divertente concentrarmi sulla sincronizzazione con l’audio. La mia presentazione era l’indomani mattina e potevo sfruttare un po’ di ore per giocarci un po’.

Al rientro in albergo dopo un cena leggera leggera (trionfo di bufale e innumerevoli antipasti, vari primi, secondi, terzi, pizza dopo il dolce per assorbire l’alcool…), ho pensato bene di chiedere una consulenza per una expression che non mi tornava.
E così anche il buon Davide è rimasto coinvolto nel delirio creativo, fino a che i nostri piccoli frankeistein, nel cuore della notte, hanno iniziato a prendere vita rispondendo ai battiti musicali.

Gli scatti originali prima dello scontorno in Photoshop:

Guru Puppets fotografie originali

After Effects Backstage

Tutta l’animazione è basata su 4 simboli principali, o meglio 4 composition: una per personaggio, animato con il puppet tool per circa un secondo. Le 4 composition principali sono finite poi incorporate in altre composition che hanno una traccia audio, trasformata in fotogrammi chiavi tramite Keyframe assistant -> convert Audio to Keyframes.

After Effects screenshot

La conversione dell’audio in keyframes ha permesso poi di collegare via expression le oscillazioni dell’audio al TimeRemap. In altre parole i picchi di volume dei file audio hanno controllato l’avanzamento delle singole animazioni di ogni personaggio: volume minimo = inizio dell’animazione, volume massimo = fine dell’animazione e sfumature intermedie per andare avanti e indietro.

L’espressione messa a punto da Davide:

var topLimit = 30
var audioVol = Math.min(thisComp.layer("Amplitude").effect("Both Channels")("Slider").value/topLimit, 0.9)
audioVol

Per rendere l’effetto più simpatico ho esportato da Adobe Audition una traccia musicale completa e separatamente le tracce dei singoli strumenti, in modo da poter abbinare un diverso strumento per ogni personaggio. La sessione utilizzata è: Hip&Slick.

Special thanks

Un grande ringraziamento va a Gianmarco Terracciano per aver organizzato il tutto e per aver reso possibile un evento in cui si è respirato da subito un tono professionale e genuino. Un bel grazie anche a Canon, (partner dell’evento), per averci prestato la EOS-1D Mark III che avevano portato per le dimostrazioni. E naturalmente grazie anche e soprattutto a Davide e Paolo per avermi seguito e sostenuto in questa piccola follia. Ultimo ma non ultimo, un abbraccio agli altri guru sparsi per il mondo e a mamma Adobe!

Tags: AdobeGuru, After Effects, backstage, tutorial